giovedì, aprile 10, 2008

Akihabara - first day

Il primo giorno in Giappone è stato subito un "full immersion" di sensazioni forti con la visita a Akihabara, il quartiere tecnologico di Tokyo. Qui si può trovare tutto quel che riguarda la cultura Otaku (nerd) giapponese, dalla miriade di negozietti di componentistica di elettronica, i manga ed anime, le miniature, i locali di Meido (ragazzine vestite da cameriere stile '800) e molto altro ancora.
Qui una foto uscendo dalla metro e entrando nella piazza principale.

El primer día en Japon ha sido un "full immersion" de sensaciones con la visita de Akihabara, el barrio tecnológico de Tokyo. Aqui se puede encontrar todo lo que pertenece la cultura Otaku (friki) japoneses, desde la moltitud de tiendas de componentes electrónicos, de manga y anime, miniaturas, bares de Meido (chicas disfrazada de sirviente de los años 1800) y mucho más.
Aqui una foto saliendo de la metro y entrando en la plaza principal.



La domenica è il giorno piú attivo in Akihabara quando molte aspiranti idol e gruppetti improvvisati di musica si esibiscono vendendo i propri CD auto finanziati. Ovviamente è vietatissimo e mi sono sorpreso quando di punto in bianco sono scappati per una vietta nascosta all'arrivo della polizia.
C'e' anche un cartello enorme che proibisce le esibizioni pubbliche ma diversamente dal solito gli Otaku qui non sembrano rispettarla.

El domingo es el día más activo cuando muchas aspirante aidol estrenan sus nuevos CD por la calle, claramente hay un cartel que prohíbe estos estilo de manifestaciones así que cuando llega la poli todo el mundo se fuga en el callejón trasero.





E che mi dite di questo improvvisato mix di Pittura Fresca - King Africa?

Que me contáis de este clone de King Africa?

1 commento:

Computadores ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Computador, I hope you enjoy. The address is http://computador-brasil.blogspot.com. A hug.